Come Riconoscere una Marmotta Alpina

La marmotta delle Alpi si può definire un parente alla lontana dello scoiattolo. Vive ad altitudini superiori a 1500 metri tra pietraie oppure fra bassa vegetazione. Questa guida aiuta a riconoscere questo bellissimo animale di cosa si nutre, come si comporta e come si riproduce.

Caratteristiche. Il corpo della marmotta è tozzo ed il suo peso si aggira intorno ai 5 o 6 chili. La sua lunghezza è di 70 cm di cui 20 di sola coda che è lunga scura, pelosa e termina con un ciuffo nero. Le sue zampe sono possenti, la testa è grossa e rotonda. Le orecchie quasi completamente nascoste dalla pelliccia sono piccole e tonde. E’ dotata di parecchie vibrisse che le servono durante la vita sotterranea. La pelliccia è folta e ruvida di colore grigio bruna sul dorso e color ruggine sul ventre. Vive in media fino ai 15-18 anni.

Dove abita. La marmotta predilige i prati e la montagna a partire dai 1500 metri ma arriva anche fino ai 3000 metri. Predilige ambienti con la presenza di grossi massi. E’ possibile trovarla anche in radure alberate. Generalmente vive intorno alla propria tana ove trascorre quasi sei mesi di letargo. La sua tana è formata da parecchie stanze tutte collegate fra loro attraverso una fitta rete di gallerie.

Alimentazione. La sua alimentazione è prettamente vegetariana. Si nutre di radici, erbe, bulbi, semi e fiori. Raramente si ciba di vermi, insetti e piccole uova abbandonate nei nidi. E’ molto attenta all’alimentazione, infatti il suo cibo è un mix di proteine, zuccheri e sali minerali. Generalmente si nutre nelle ore diurne oppure la sera quando la vegetazione è ricoperta da rugiada.

Comportamento. Senza allontanarsi mai troppo dalla sua tana, ama prendere il sole e va in cerca di cibo. Una sua particolarità è quella che se si sente in pericolo emette un fischio lacerante con il quale avvisa tutta la colonia dell’imminente pericolo. Nonostante il suo notevole peso è in grado di saltare ed arrampicarsi senza troppa difficoltà

Riproduzione. Come tutti i roditori si riproduce una volta all’anno, il periodo va da aprile a giugno. La gestazione dura poco più di un mese e nascono dai 2 ai 5 piccoli che pesano dal 30 ai 40 grammi e che si presentano nudi e ciechi. La madre li allatta per un mese e mezzo e restano al sicuro con la madre all’interno della tana per circa un mese.