Come Realizzare una Culla per le Bambole

Le bambole sono i giocattoli preferiti dalle bambine e, di conseguenza, la culla per questi oggetti risulta indispensabile, poiché i bambini tendono a prendersi cura dei giocattoli come se fossero persone vere e con veri fabbisogni, tra cui dormire. A tal proposito, potrai realizzare una culla per le bambole con delle fantastiche decorazioni, rendendo felice le tue bambine.

Occorrente
Culla di legno di noce
Carta con immagini vittoriane di stamperia
Forbici
Paraffina solida
Lana d’acciaio
Colore acrilico rosa carnicino
Pennello piatto medio
Pennello tondo medio
Panno di cotone
Carta vetrata
Finitura opaca all’acqua
Finitura sintetica satinata in gel

La prima operazione che dovrai riportare sulla culla, sarà di strofinare la paraffina solida sulla parte della superficie della colla, con molta cautela e in modo omogeneo. A questo punto, con il pennello piatto medio, dovrai continuare stendendo il colore acrilico rosa carnicino e quindi lascia asciugare il colore steso. Adesso, nei punti a cui desideri dare un aspetto più vissuto, per esempio nei bordi, passa la lana d’acciaio in modo da far trasparire il legno sottostante.

Quando avrai terminato questo lavoro, utilizzando un panno di cotone, dovrai spolverare i residui di legno dalla parte lavorata. A questo punto, utilizzando le forbici, passa a ritagliare con molta precisione e attenzione le immagini di stamperia. Adesso fai alcune prove per vedere dove posizionare i ritagli, sia all’interno che all’esterno della culla. Quindi, con il pennello tondo dai la colla al retro del primo ritaglio.

Una volta eseguito questo lavoro, posiziona il ritaglio sulla culla e tamponalo con il panno inumidito per eliminare l’aria che potrebbe formarsi o colla in eccesso. A questo punto, stendi sulla culla una mano di finitura all’acqua e fai asciugare per circa quattro ore. Adesso rifinisci con più mani di vernice in gel, lasciando asciugare a scala, ovvero la prima per sei ore, allungando di almeno un’ora i successivi passaggi. Infine, prima di stendere l’ultima mano scartavetra il lavoro.